Mondo Selvatici PETIZIONI ON LINE

JJ4 L’ORSA DA SALVARE

Aggiornamento orso JJ4 

L’orsa Jj4 sarebbe innocente. Lo stabilisce una sorta di contro perizia veterinaria forense. I medici Cristina Marchetti e Roberto Scarcella affermano che le impronte dei denti ritrovate sul corpo del giovane runner Andrea Papi morto il 5 aprile scorso nei boschi di Caldes in Val di Sole sarebbero di un orso maschio e non femmina. A sostenerlo è la Leal, la Lega antivivisezione che chiede la liberazione immediata dell’orsa e le dimissioni del Presidente Maurizio Fugatti. ( FONTE  Orsa Jj4 non ha ucciso Andrea Papi secondo una perizia veterinaria forense | Sky TG24) 

11/6/23 

Una nuova protesta animalista davanti al centro di recupero fauna alpina Casteller di Trento dove sono rinchiusi gli orsi M49 e JJ4. Sull’orsa pende un’ordinanza di abbattimento della Provincia, ora sospesa dal Tar fino al 27 giugno. 

La protesta è stata da Centopercentoanimalisti, a cui aderiscono anche gli Animalisti Italiani. 

Gli attivisti hanno messo nero su bianco il comportamento da tenere durante il corteo perché “La battaglia per gli orsi è una battaglia di civiltà, un’azione d’impatto affinché le istituzioni e gli organi preposti alla salvaguardia del benessere animale, intervengano il prima possibile per restituire la libertà ai plantigradi ed attuare politiche di convivenza tra l’essere umano e la fauna selvatica più rispettose ed etiche”, si legge in una nota di Animalisti italiani. fonte : Gli animalisti tornano al Casteller per JJ4 e M49 (rainews.it)

 

 LA STORIA DI JJ4 

Si chiama JJ4 questa volta l’orso da salvare, anzi l’orsa con tanto di cuccioli al seguito.  Finita nella lista degli orsi “cattivi” e quindi presa come oggetto sacrificale, in quella che più che altro suona  come mossa politica là dove gli animali selvatici che si avvicinano ai centri abitati e non, in definitiva  risultano sempre meno  accetti.

JJ4 UN ORSO DA SALVARE 

La storia di JJ4 è piuttosto nota
Si tratta infatti di un’orsa di circa 15 anni che ha iniziato a fare parlare di sé dopo l’incontro nel 2020 con due cacciatori che uscendo dal sentiero segnato si sono addentrati nel bosco . L’orsa ha i cuccioli al seguito e trovandoseli davanti all’improvviso, impaurita forse dagli spari , reagisce , ferendo non gravemente  i due uomini armati . Tanto basta al Presidente della Provincia di Trento , Fugatti, per emettere un’ordinanza di abbattimento rigettata dal Tar grazie all’opposizione ferma di molte associazioni animaliste. 

Ad aprile 2023 l’incontro con il runner di 26 anni  Andrea Papi che purtroppo perde la vita nella Val di Sole .
Nonostante i familiari del ragazzo siano concordi sul fatto che l’uccisione dell’orsa non sarebbe necessaria, a tempo record l’animale viene catturato insieme ai piccoli ( che vengono liberati ) e JJ4 viene trasferita al centro faunistico Casteller in attesa di una sentenza di morte per eutanasia.

Fugatti insiste con un’altra ordinanza di abbattimento ( e siamo alla terza) che viene sospesa per una più ragionevole proposta di trasferimento in santuari – rifugi  all’estero dato che in Italia non esistono.  La provincia di Trento continua a pronunciarsi in continuo disaccordo insistendo con l’abbattimento e con una politica che insiste nel presentare gli orsi, tra l’altro animale simbolo del Trentino, come animali invasivi , sgraditi e pericolosi.

 

Secondo le associazioni animaliste Enpa, Leidaa e Oipa “il decreto di Fugatti non è solo assurdo nel contenuto e non adeguatamente motivato, ma rappresenta anche una vera e propria sfida al Ministero dell’Ambiente, contrario alla soppressione di ‘Jj4’, che ha istituito un ‘tavolo tecnico’ per l’elaborazione di una nuova strategia sulla gestione degli orsi”.  ( fonte : Gazzetta.it)

Buona fortuna JJ4 
Please follow and like us:
Pin Share

You Might Also Like

    UA-173228041-1